Nicola Mingo

foto artista

BIOGRAFIA

bio-arrow

Un omaggio a Clifford Brown da parte di uno specialista di uno strumento tanto lontano dalla tromba può a prima vista apparire quanto meno inconsueto.
Ma il tributo di questo splendido quartetto (forte di Antonio Faraò, di un formidabile contrabbassista come Marco Panascia e di Tommy Campbell, un maestro risconosciuto del drumming contemporaneo) al grande e sfortunato trombettista assume il valore di un riconoscimento per quello che Clifford Brown, anche ben al di là delle indiscusse doti di strumentista, ha rappresentato nella genesi del jazz contemporaneo.

Se ancora oggi si guarda a Clifford Brown come a un modello, infatti, è perché a dispetto della troppo breve (per non dire fulminea) apparizione sulle scene il trombettista ha svolto un ruolo fondamentale nel mostrare la via a legioni di bopper nei decenni a venire: Clifford Brown è, senza alcun dubbio, uno dei padri del bop moderno, quindi del linguaggio matrice del jazz degli ultimi decenni.

Per questo motivo Nicola Mingo si accosta alla figura di Clifford non solo riproponendo (con fantasia, come nella citazione a sorpresa in “Joy Spring”) alcuni dei temi indissolubilmente legati alle storiche incisioni apparse più di mezzo secolo fa proprio sulla medesima etichetta EmArcy, ma anche affrontando con disinvoltura il compito non facile di sfoderare composizioni stilisticamente vicine a quel clima e a quelle atmosfere: non c’è dubbio che Clifford si sarebbe sentito a suo agio nell’affrontare “We Remember Clifford” o “Narona”, vere gemme del Mingo compositore.

E, per chiudere, dobbiamo ringraziare Nicola e i suoi compagni d’avventura per avere riproposto la splendida “La Rue”, composta (ma purtoppo mai incisa) da Clifford per sua moglie: il tocco “à la Wes Montgomery” del pollice di Nicola, la magnifica intesa del gruppo, lo splendido assolo di Antonio Faraò fanno di questa ballad una delle gemme di un album che Clifford Benjamin “Brownie” Brown avrebbe senza dubbio apprezzato.

BIOGRAFIA

Chitarrista, compositore e arrangiatore nato a Napoli nel 1963, Nicola Mingo è uno dei maggiori esponenti europei della chitarra modern mainstream jazz. Studia armonia jazzistica e contemporaneamente chitarra classica con maestri del conservatorio. Diplomato al Conservatorio S. Pietro a Maiella nel 1985, si perfeziona attraverso stage e seminari con i più importanti esponenti della chitarra jazz (Joe Pass, Jim Hall, Joe Diorio) suonando, nel contempo, con Bill Pierce, Terence Blanchard, Cedar Walton, Billy Higgins e Paul Jeffrey. Lo stile di Mingo rielabora e fonde in modo personale e creativo il linguaggio dei grandi creatori del bop Charlie Parker e Dizzy Gillespie con lo stile chitarristico di Wes Montgomery. Nel 1992 inizia la sua attività discografica e, con WE REMEMBER CLIFFORD, è alla sua sesta esperienza discografica in qualità di leader, la prima su etichetta EmArcy, la stessa su cui Clifford Brown ha inciso più di mezzo secolo fa una storica serie di capolavori.

(foto di Roberto Panucci)

DISCOGRAFIA


ALBUM

cover album

Swinging

2014   CD




foto news
09 Novembre 2017

Dopodomani sera Nicola Mingo allo Spazio ZTL di Napoli

Un sabato sera all'insegna di Wes Montgomery con l'ormai stabile Swinging Quartet



foto news
03 Novembre 2017

Domani sera Nicola Mingo alla testa dello Swinging Quartet al Jam OB Sesson di Roma

Il chitarrista, in quartetto con Ettore Carucci al pianoforte, Giorgio Rosciglione al contrabbasso e Gegè Munari alla batteria sarà impegnato in un o



foto news
23 Giugno 2017

Domani sera Nicola Mingo all'Alexanderplatz Jazz Club di Roma

Il chitarrista, impegnato in un omaggio a Wes Mongomery, riproporrà il repertorio dell'album "Swinging" (EmArcy)



foto news
09 Giugno 2017

Questa sera il Nicola Mingo Swinging Quartet al Valenza Jazz Festival

Il chitarrista, impegnato in un omaggio a Wes Mongomery, riproporrà il repertorio dell'album "Swinging" (EmArcy)



05 Dicembre 2017
Nicola Mingo
roma




footer
 
ULTIME NEWS
17 Novembre 2017

Esce 'JAZZ LOVES DISNEY 2 - A Kind of Magic'!

Il nuovo capitolo, questa volta con George Benson, Madeleine Peyroux, Jamie Cullum, Angelique Kidjo, Jackob Collier…

15 Novembre 2017

JOHN LEE HOOKER " King of the Boogie": 100 tracce su 5CD ripercorrono la favolosa carriera del grande bluesman nel 100° anniversario della nascita

Un cofanetto a tiratura limitata, con brani entrati nel mito, rarità, registrazioni dal vivo e materiale INEDITO

13 Novembre 2017

Oggi su RAI Radio1 l'intervista a Michael Stipe, in occasione dell'uscita dell'edizione per il 25° anniversario di 'AUTOMATIC FOR THE PEOPLE'

John Vignola ospita la grande voce solista dei R.E.M. per "Fuori Gioco": appuntamento intorno alle ore 16, non mancare!


artista


UNIVERSAL MUSIC ITALIA s.r.l.
Via Benigno Crespi, 19 - 20159 Milano
P.IVA IT03802730154 Iscritta al REA di Milano con il numero 966135 in data 29/06/1977
Capitale sociale Euro 1.300.000 interamente versato
facebook twitter youtube Google+
SEGUICI SU: