Gianni Bardaro

foto artista

BIOGRAFIA

bio-arrow

Gianni Bardaro

Nasce a Formia. Il padre batterista amatoriale, lo stimola ad iniziare gli studi musicali all'etá di 11 anni. Dopo aver inizialmente vissuto l´esperienza bandistica, inizia ad esibirsi professionalmente e a studiare il linguaggio bebop. A 15 anni intraprende gli studi classici ed approfondisce lo studio del jazz presso il Conservatorio O. Respighi di Latina, dove conseguisce il diploma. Studia e collabora con Bob Mover ed Agostino Di Giorgio, frequenta numerosi seminari e workshop (con Fabrizio Sferra, Danilo Rea, Giovanni Tommaso, Maurizio Gianmarco), e contemporaneamente perfeziona la tecnica classica: viene invitato a suonare con l'Orchestra Filarmonica di Plovdiv in un concerto con e per Goffredo Petrassi.
A partire dal 1999 studia al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli con Attilio Zanchi e Bruno Tommaso, diplomandosi in musica jazz, ancora una volta con il massimo dei voti. Il periodo partenopeo lo vede al fianco non solo di Tommaso, ma anche di Maria Pia De Vito, Pietro Condorelli, David Boato, Francesco e Pierluigi Villani, Alberto D'Anna, Salvatore Tranchini e del già citato Di Giorgio. Nel 2001 ottiene un´importante borsa di studio dall'Associazione Giovani Artisti Italiani e poco piú tardi viene ammesso al Rytmisk Musikkonservatorium di Copenhagen, dove studia sotto la guida di alcuni dei migliori musicisti danesi e frequenta seminari con numerosi musicisti di rilievo internazionale. Nel 2002 si stabilisce definitivamente a Copenhagen, dove nel 2003 lavora per il canale televisivo pubblico DR2 e in on’occasione suona anche per la Famiglia Reale danese.
Collabora quindi con molte formazioni locali e come leader partecipa in numerosi festival, tra i quali il Copenhagen International Jazz Festival, l’Aahrus International Jazz Festival e il Nova Festival. Parallelamente inizia un periodo di sperimentazione con l’elettronica che apre i suoi orizzonti compositivi. Nel 2007 il progetto Gianni Bardaro Sinestetic Jazz ottiene finalmente un riconoscimento internazionale con la pubblicazione del CD di debutto "Overflow", che riceve un immediato e lusinghiero plauso della critica e dei media. Nello stesso anno partecipa al Progetto Balticness fondato e promosso dalla Comunità dei Paesi Baltici (CBSS) e dal Ministero degli Esteri della Repubblica di Latvia, suonando all´Opera House di Riga. Partecipa poi come leader ai festival internazionali jazz della Colombia e Panamá, condividendo il palco con artisti come Ron Carter, Mike Stern, Arturo Sandoval, Toquinho, Jeff "Tain" Watts, Chano Dominguez, Erik Truffaz, Samuel Torres, John Benitez. Nel 2009 è co-leader del progetto cross-over FINISDUO e pubblica il CD "Phil Woods Sonata": il CD finisce nelle mani del dedicatario Phil Woods, il quale nelle liner notes della riedizione dell'album definisce l’esecuzione della Sonata come ”definitiva”. È quindi il turno del nuovo CD in veste di leader ”Soul Blueprint” registrato a New York, ospiti il Multi Grammy®-Award Randy Brecker ed il percussionista colombiano Samuel Torres.

DISCOGRAFIA


ALBUM

cover album

Next Stop

2016   CD




foto news
11 Maggio 2016

Strepitosa recensione di 'Next Stop' di Gianni Bardaro & Pierluigi Villani su Mescalina.it

"Un episodio luminoso che ben si colloca nel solco della miglior scuola nazionale valorizzando la cifra del nostro jazz [...] Superconsigliato."



foto news
03 Maggio 2016

Gianni Bardaro & Pierluigi Villani: il video (girato a Bari) di "Wild Banky"

Un assaggio dell'album NEXT STOP, pubblicato su etichetta Verve Italy



foto news
12 Aprile 2016

Strepitosa recensione di 'Next Stop', il nuovo album Verve® Italy di Gianni Bardaro & Pierluigi Villani su Jazz Convention!

"... Next Stop, un disco dal dinamismo irrefrenabile, carico di forza, groove, spensieratezza e gioia [...] Consigliato!"



foto news
08 Aprile 2016

Recensione di 'Next Stop', l'album di Gianni Bardaro & Pierluigi Villani su "Il corriere del sud"

"e' tutta la lezione del jazz moderno e contemporaneo ad essere assimilata dalla formazione..."




footer
 
ULTIME NEWS
27 Maggio 2016

5 ORIGINAL ALBUMS: la serie continua!

Da oggi sei nuovi cofanetti dedicati a John Coltrane, Miles Davis, Thelonious Monk e...

27 Maggio 2016

Oggi e domani Lee Ritenour al Blue Note di Milano: quattro set per un mito della chitarra.

Il suo ultimo album è 'A Twist of Rit', in cui riprende (reinventandoli) i grandi successi della sua lunga carriera

23 Maggio 2016

Recensione di "Chabrol Noir" di Ran Blake su All About Jazz

Quattro stelle per un "Disco fra i migliori di questa prima parte di 2016, non c'è dubbio." (Alberto Bazzurro)


artista


UNIVERSAL MUSIC ITALIA s.r.l.
Via Benigno Crespi, 19 - 20159 Milano
P.IVA IT03802730154 Iscritta al REA di Milano con il numero 966135 in data 29/06/1977
Capitale sociale Euro 1.300.000 interamente versato
facebook twitter youtube Google+
SEGUICI SU: