Luchè

cover
Je Ce Credevo - Luchè
Je Ce Credevo
Luchè
eSingle Audio/Single Track
Je Ce Credevo
Luchè
SCOPRI
BIOGRAFIA
Nato e cresciuto a Napoli, nel quartiere Marianella, Luchè inizia a fare musica a fine anni '90, muovendosi con disinvoltura nella scena hip hop napoletana. Dopo qualche anno fonda i Co' Sang, assieme al rapper e amico Ntò, esordendo nel 2005 con l'album "Chi more pe' mme". Cantato interamente in napoletano, il disco rappresenta uno spaccato vivente dell'ambiente al quale l'artista è legato profondamente. Le liriche intense e spesso violente ritraggono le contraddizioni di una Napoli che è tanto bella quanto complessa.

Il 2009 è l'anno di "Vita bona", secondo album della band che ottiene un ottimo riscontro da parte del pubblico e della stampa. E dopo l'uscita del lavoro, i Co' Sang si impegnano in un'intensa attività live che li vede calcare i palcoscenici di tutta Italia.


LA CARRIERA SOLISTA DI LUCHÈ: DA "L1" A "MALAMMORE"


Nel 2012 la band annuncia lo scioglimento e le strade artistiche di Ntò e Luchè si separano. L'esordio solista per l'artista napoletano è rappresentato dall'album "L1", che esce lo stesso anno. Nelle 12 tracce che compongono il lavoro, Luchè si alterna al microfono ad alcuni pesi massimi della scena italiana come Emis Killa, Marracash ed i Club Dogo.  

Lo stesso avviene con "L2", pubblicato nel 2014, che si avvale della partecipazione di Gué Pequeno e Baby K, solo per citare alcuni degli artisti coinvolti. Ma è con "Malammore", nel 2016, che la carriera di Luchè decolla definitivamente, permettendo al rapper napoletano di scalare la classifica italiana fino a posizionarsi in vetta. L'album è anticipato dal singolo "O' primmo ammore", che fa parte della colonna sonora della serie "Gomorra" e racconta la vita criminale della città, paragonandola ad un amore che ferisce ma da cui non si può scappare.


IL SUCCESSO SU LARGA SCALA DI "POTERE"


A giugno 2018 esce "Potere", il quarto lavoro in studio di Luchè. Il singolo che anticipa l’album, "Je ce credevo", unico brano in napoletano, entra nella Top 10 di Spotify ad un solo giorno dall’uscita. L'artista e la città sono davvero un tutt'uno e ciò si manifesta con ancora maggiore forza in questo album che racconta in vari episodi il contesto duro e violento di Napoli.

"Potere" è un album maturo e riflessivo, in cui si fondano l'anima intimista del rapper con quella più intransigente. Si parla di amore e amicizia, vita e morte, passione e dolore, senza mai perdere di vista la ricerca della realizzazione personale perché Luchè non tralascia mai di ricordare, con le parole e con i fatti, di essere sempre uno dei rapper più potenti d’Italia.


IL TOUR 2018/2019 DI "POTERE"


Nell'intero arco della carriera di Luchè, l'attività in studio si alterna a quella live in modo assiduo. La dimensione del concerto è di vitale importanza per l'artista napoletano che crede profondamente nel contatto diretto col suo pubblico. Ed è proprio seguendo questo spirito che viene programmata la tournée di "Potere", attraverso una serie di concerti che lo porteranno nei più importanti locali d'Italia, a cavallo fra il 2018 ed il 2019.
Stai cercando il sito dedicato alla Musica Classica?
CLASSICA
Stai cercando il sito dedicato alla Musica Jazz?
JAZZ