cover
Mai Dire Mai (La Locura) / La depressione è un periodo dell'anno - Willie Peyote
Mai Dire Mai (La Locura)...
Willie Peyote
Vinile
 
Mai Dire Mai (La Locura) / La depressione è un periodo dell'anno Standard Version
Willie Peyote
SCOPRI
cover
La depressione è un periodo dell'anno - Willie Peyote
La depressione è un peri...
Willie Peyote
eSingle Audio/Single Track
 
La depressione è un periodo dell'anno
Willie Peyote
SCOPRI
cover
La Tua Futura Ex Moglie - Willie Peyote
La Tua Futura Ex Moglie
Willie Peyote
eSingle Audio/Single Track
 
La Tua Futura Ex Moglie
Willie Peyote
ascolta ora
BIOGRAFIA
Willie Peyote, all’anagrafe Guglielmo Bruno, è nato a Torino nel 1985. L’artista è tra le figure più interessanti e innovative della scena indie italiana contemporanea. La critica del genere ne apprezza la capacità di fondere l’energia e la padronanza tecnica della musica rap con testi dalle tematiche sociali e attuali.


L’INIZIO DI UN FENOMENO


Il nome d’arte con cui è conosciuto dal pubblico deriva dall’unione del celebre Wile E. Coyote e il Peyote, la pianta allucinogena proveniente dall’America Settentrionale. Willie è inoltre un diminutivo inglesizzato del suo nome, Guglielmo.
Il suo primo album solista viene pubblicato nel 2011. Si intitola “Il manuale del giovane nichilista”, ed è un insieme di pezzi che fornisce all’ascoltatore un punto di vista sul mondo di Willie Peyote: l’album è impregnato di cinismo e autoironia, con essenziali tematiche di denuncia sociale. Toni che vengono confermati dal secondo album “Non è il mio genere, il genere umano” in cui trapela ancora di più lo pseudo-pessimismo antropologico del cantante.


IL RICONOSCIMENTO DEL PUBBLICO


Nel 2015 pubblica per ThisPlay MusicEducazione Sabauda”: un album che gli permette di fare il salto e farsi conoscere al grande pubblico. All’interno si trovano tantissime citazioni, più o meno dirette, ai grandi nomi della musica rap, rock e del cantautorato d’autore come Cypress Hill, The Clash, Francesco Guccini e altri. Nell’ultimo brano in particolare “(E allora ciao)”, Willie Peyote cita anche Luigi Tenco in un testo intenso e molto poetico. Da non dimenticare anche il brano “Io non sono razzista ma…” che ha attirato parecchia attenzione.
Dopo altri due anni, il 6 ottobre 2017, esce “Sindrome di Tôret”, un album prodotto da 451. Il disco a detta dello stesso Willie, è la coniugazione perfetta tra le sue due strade musicali, il rock e l’hip-hop. Accolto molto bene dal pubblico, gli vale il primo disco d’oro.


WILLIE PEYOTE: UN VERO SUCCESSO


Nel 2018 esce “8” dei Subsonica, che contiene la collaborazione con Willie Peyote nel pezzo “L’incubo”, pubblicato come singolo nel marzo del 2019. A ottobre dello stesso anno esce il nuovo progetto discografico, “Iodegradabile”, che debutta nella top 5 dei dischi più venduti e ascoltati in Italia. È anticipato dal singolo “La tua futura ex moglie”, grazie al quale Willie riceve la seconda certificazione disco d’oro e ottiene ottimi riscontri sui principali network radiofonici e online, con oltre 10 milioni di stream. Tra i grandi pezzi inclusi nell’album, ricordiamo “Mango”, “Semaforo”, e “Quando nessuno ti vede”.


Il 1° maggio 2020 esce il singolo “Algoritmo”, con la partecipazione della star internazionale Shaggy. Sempre nel 2020 esce “Fammi scrollare” dei Selton feat. Willie Peyote ed Emicida e, a novembre, pubblica il nuovo singolo solista “La depressione è un periodo dell’anno”, che racconta con amarezza e lucidità il periodo di difficoltà vissuto durante il Covid-19.


Attesissima è la sua esibizione alla 71esima edizione del Festival di Sanremo che si terrà nel 2021. Willie Peyote sarà tra i 26 big che saliranno sul palco del Festival della canzone italiana, con il brano intitolato “Mai dire mai (la locura)”.
Ultimo aggiornamento: 04 febbraio 2021
Stai cercando il sito dedicato alla Musica Classica?
CLASSICA
Stai cercando il sito dedicato alla Musica Jazz?
JAZZ